Avendo l’occasione più unica che rara di avere in casa un cucciolo di Coypu (Nutria) ho potuto osservare da vicino alcuni particolari.
MORFOLOGIA.
LA CODA:
La coda, quando il cucciolo è appena nato, è ricoperta di peli, poi a circa 1 mese i peli si diradano e a circa 2 mesi la coda diviene ricoperta di pelo rado che le conferisce un aspetto vellutato al tatto. La coda è ricoperta in modo uniforme di lei (non è folta ma rada) ma la parte inferiore (quella che poggia a terra) della stessa presenta una colorazione di pelo più chiara.
La coda è “carnosa” ed è importante che abbia poco pelo perchè la Nutria, essendo un animale fortemente semiacquatico, utilizza la coda anche come timone per cui il pelo lungo ed eccessivo crea problemi di attrito. In questo modo invece la coda delle Nutrie si presta a caratteristiche che ne favoriscono l’idrodinamicità e la vita in acqua.

LE ZAMPE:
Le zampe anteriori sono composte da 5 dita munite di unghia. Le zampe posteriori presentano anche esse 5 dita, ognuna terminante con l’unghia. Caratteristica delle zampe posteriori è la presenza di una evidente membrana interdigitale dal primo al quarto dito, il quinto dito invece è libero. Tale peculiarità rende più agevoli operazioni come le arrampicate sugli argini e il grooming (pettinatura – operazione eseguita varie volte durante la toilette).
Sulle zampe anteriori (più piccole di quelle posteriori), alla base delle unghie, è possibile notare la presenza di peli più chiari, solitamente bianchi. Probabilmente ciò è dovuto al fatto che quelle zone anatomiche sono meno irrorate di sangue per cui la temperatura risulta più bassa e non vi sono abbastanza enzimi nei melanociti che producono i pigmenti colorati tipici della colorazione bruna del pelo.

I DENTI:
Una delle caratteristiche più tipiche delle Nutrie sono proprio i loro denti. Essi seguono la formula: I 1/1 – C 0/0 – PM 0/0 – M 4/4 per semiarcata per un totale quindi di 20 denti. Come scritto in un articolo precedente, la dentatura del Coypu presenta un diastema lungo circa 3 cm che dimostra la natura prettamente vegertariana dell’animale.
I denti incisivi inferiori sono protetti normalmente da una gengiva spessa e la Nutria è in grado di estrarli (ritraendo la gengiva verso il basso) per mangiare.

LE ORECCHIE:
Le orecchie (così come gli occhi) sono piccole e allineate alla testa per permettere all’animale di nuotare e stare attento ai predatori. Nelle orecchie sono presenti dei ciuffi di pelo solitamente neri. Questi peli sono importantissimi in quanto ho potuto osservare e constatare che fungono da perfette chiusure ermetiche del dotto uditivo durante le immersioni. In questo modo l’interno delle orecchie è protetto dall’acqua. Vedendo da vicino una Nutria immergersi si possono scorgere le piccole bolle d’aria che si formano tra il padiglione auricolare e i peli delle orecchie.
FISIOLOGIA.

APPARATO ESCRETORE:
La Nutria defeca e espelle l’urina in modo regolare e proporzionale all’età per cui più cresce più l’apparato escretore lavora a “pieno regime”. La Nutria predilige defecare in acqua e questo, tra le altre cose, denota la sua indole di igiene e pulizia difatti in acqua le feci vengono trasportate dalla corrente lontano dalla tana e a loro volta i suoi escrementi serviranno come nutrimento e/o concime.
Se la Nutria si trova in condizioni particolari atte a manifestare sentimenti di paura, come può essere per esempio stare in uno scatolone o da sola, essa come risposta a questo stimolo incrementa l’attività dell’apparato escretore.

ETOLOGIA.
COMPORTAMENTO:
La Nutria se allevata e cresciuta in casa o a contatto con l’uomo, diviene docile e una amica fidata, si affeziona molto, tanto da cercare la sua compagnia.
La Nutria è un animale che vocalizza ovvero comunica i propri stati d’animo. Alcuni versi saranno disponibili on-line ma a grandi linee si distinguono 3 tipi di suoni:
1) “Richiamo”: il Coypu emette il verso tipico della sua specie corrispondente ad una “AE” allungata.
2) “Circospezione”: il Coypu emette un verso che richiama quello dei colombidi, vengono emessi più suoni di questo tipo quando esplora nuovi territori . Probabilmente è un verso che serve per tenersi in comunicazione con gli altri individui del gruppo.
3) “Fusa”: il Coypu emette dei versi molto acuti e sottili soprattutto quando lo si accarezza, quindi sono suoni che servono per comunicare a brevissima distanza tra individui della stessa specie, le ho associate alle fuse dei felini.

Per queste informazioni ringrazio il cucciolo di Nutria Willy!