La Nutria (Myocastor coypus) attualmente viene classificata come segue (dati tratti dal sito: http://animaldiversity.ummz.umich.edu/ ):

– Classe: MAMMIFERI
– Ordine: RODITORI
– Sottordine: ISTRICOMORFA
– Genere: MIOCASTORO
– Spece: Myocastor coypus (COYPU)

Il termine “Myocastor” significa “topo-castoro” pero’ filogeneticamente e’ un termine scorretto e fuorviante in quanto la Nutria non ha nulla a che vedere con i Roditori Miomorfi.
Molti Roditori inoltre (tra cui i Miomorfi) sono classificati come animali che presentano arti anteriori con 4 dita.
Durante alcune dettagliate osservazioni nella mia ricerca indipendente rivolta al Coypu, ho potuto constatare di persona e con prove fotografiche che la Nutria presenta 5 dita anteriori e il quinto dito è rappresentato dal pollice. Questo dito non è un appendice in quanto è provvisto di unghia e viene attivamente utilizzato per scavare e prendere cibo, rami o altro.
Inoltre la Nutria poggia normalmente su tutte e 5 le dita anteriori e questo mi fa presumere che il quinto dito (o meglio, le due zampe anteriori composte da 5 dita ciascuna) abbia anche una funzione di stabilizzazione del baricentro dell’animale.
Anche le zampe posteriori sono provviste di 5 dita e per la precisione, 4 dita sono unite tra loro da una membrana interdigitale (da qui le zampe posteriori vengono appunto definite palmate) mentre il 5 dito è “libero”. Tale caratteristica rende più agevoli alcune operazioni come l’arrampicarsi sopra gli argini, la corsa e il grooming (pettinatura del pelo).
In base a questa caratteristica (ringrazio il mio amico Flavio per avermi aiutato) sarebbe opportuno modificare la classificazione del Coypu e introdurlo nella famiglia dei CASTORIDI con il nome della specie “MERIDIOCASTOR COYPUS” ovvero “Castoro Meridionale”.