Come accudire una Nutria – LEZIONE 7: LA VITA DOMESTICA

Nel qual caso una persona dovesse accudire un Coypu (nutria) per diversi mesi è bene dotarsi di una gabbia da roditori come conigli. Analizziamo ora le principali attività che occorre svolgere per la cura di questo simpatico e docissimo Roditore.

Ci tengo a precisare prima che essendo un animale selvatico (nonostante fin dalla nascita sia stato imprintato alla vita domestica) è buona norma trovare una sistemzione opportuna in un giardino, oasi, parco o area protetta.

MATERIALE A DISPOSIZIONE
– gabbia
– fieno
– tutolo di mais
– cibo / acqua

PULIZIA
Occorre pulire la gabbietta una volta al giorno. Se non si sa come controllarlo durante questa operazione consiglio di porlo nella vasca da bagno riempita di acqua per circa 1/3 del volume.
Una volta lavata la gabbietta, spargere il tutolo fino a coprire quasi l’intero ripiano (in ampiezza) della gabbia. Dopo il tutolo si procede con la posa del fieno. Più se ne mette e meglio è per il Coypu in quanto può mangiare e anche costruirsi la sua tana con questo materiale.
Almeno una volta al giorno è buona norma che il Coypu possa fare il bagno sia per idratarsi che per pulirsi e tenere attive le sue funzioni.


FIG. 1 – Coypu (Willy) che si lava in vasca da bagno

LA STAGIONE CALDA
In primavera ed estate il Coypu è nella sua piena attività ed è bene portare l’animale fuori di casa (in giardini pubblici o parchi naturali) almeno ogni weekend. Se in casa poi non c’è nessuno tende a dormire ma durante il giorno è sveglio. Non soffre il troppo caldo e neanche le correnti d’aria presenti in casa. E’ consigliabile comunque non esporre un cucciolo di pochi mesi agli spifferi d’aria di porte e finestre.

LA STAGIONE FREDDA
In autunno ma soprattutto d’inverno la vitalità del Coypu rallenta perchè entra in una fase di letargo chiamata “torpore”. Difatti durante il giorno il nostro animale aumenta la quantità di tempo dedicata al sonno e quindi all’accumulo e al risparmio di energie.
Le temperature gelide sono un nemico letale per le nutrie per cui è vivamente sconsigliato liberare eventuali esemplari nei mesi autunnali e invernali.

GIOCO
Vivendo in casa il Coypu necessita, per quanto possibile, di svolgere attività fisica per cui è consigliabile lasciarlo libero, ma sotto la vostra visione, per un tempo a vostra discrezione.
Al Coypu piace correre, curiosare, scoprire nuovi posti ma bisogna porre attenzione a dove cammina perchè come tutti i roditori è attratto dai fili e dal legno.
Il Coypu è anche un animale a cui piacciono le coccole, si lascia prendere in braccio e gli piace molto farsi coccolare sul ventre, sul dorso e sotto il collo.
Con la bocca si avvicina sia per annusare la vostra mano sia per prenderla in bocca tra il diastema ma senza mai mordere con forza. E’ solo il suo modo di manifestare contetezza e legame affettivo in quanto vi considera come suoi fratelli e compagni di gioco.


FIG. 2 – Coypu (Willy) che esplora la casa durante le sue libere uscite

FIG. 3 – Coypu (Willy) che si fa coccolare