Come accudire una Nutria – LEZIONE 3: L’ALIMENTAZIONE

La Nutria, essendo vegetariana, ha un bisogno costante di fibre. Fino al compimento dei 2 mesi di eta’ e’ buona norma alternare latte e vegetali. In generale lo svezzamento avviene proprio intorno ai 2 mesi di vita.

QUANTITA’:
Per i primi tempi (mi riferisco per ora al primo mese) un cucciolo di Nutria mangia in media circa 7-8 volte al giorno. L’ammontare di latte varia con la crescita e si passa da circa 10 ml della prima settimana a circa 20 ml (per pasto) della terza settimana. Per i primi tempi e’ bene seguire le sue richieste come numero di pasti (stando attenti che non faccia capricci, nel dubbio, attendere qualche minuto e se lui smette di “parlare” allora non era appetito). Consiglio di aumentare il numero di pasti e mantenerne costante la quantita’.

LATTE:
Il latte e’ importante che sia ricco di grassi e vitamine per cui, su consiglio del veterinario, la somministrazione, tramite siringa da 1 ml, di latte per cuccioli di gatto di 6 settimane va piu’ che bene. Prima di dare il latte al cucciolo di Nutria e’ indispensabile scaldare un pentolino di acqua (senza farla bollire) e mettere a bagno-maria il biberon con i 20 ml di latte. In alternativa e’ possibile preparare il latte partendo dal latte in polvere (utilizzando quello per cuccioli di cane o gatto) e scaldarlo in un pentolino (naturalmente previa aggiunta di un adeguato volume di acqua).

VEGETALI:
La Nutria, in questo caso il cucciolo, mangia quasi qualsiasi tipo di vegetale, in particolare lattuga, cicoria, vari tipi di insalata e se portato fuori, in qualche parco per esempio, predilige i trifogli, il tarassaco e l’erba comune.
Una volta adulto la nutria si adatta molto bene alle diverse disponibilità di cibo purchè rigorosamente vegetali. Va ghiotta ad esempio di cicoria, lattuga, insalata rossa, carote, patate, mele, banane, frutta secca, farinacei, finocchio, barbabietole. VANNO EVITATI GLI AGRUMI perchè causano problemi all’intestino.

ACQUA:
L’apporto di acqua non e’ fondamentale in quanto gia’ presente nella verdura e nel latte, e’ opportuno pero’ fargli fare un bagno almeno ogni 1 o 2 giorni di modo che possa lavarsi e idratarsi. Per i primi mesi comunque il cucciolo di Nutria ricava acqua dalle foglie che mangia e dal latte che beve.

Cucciolo di Nutria in gabbia che mangia una foglia di cicoria

Cucciolo di Nutria nel parchetto vicino casa che mangia un trifoglio

Cucciolo di Nutria che mangia erba

Tutte le foto sono state scattate dal sottoscritto. Il soggetto e’ sempre l’ormai famoso Willy, il cucciolo di Nutria che sto accudendo.
L’articolo sara’ aggiornato regolarmente.